[ English ] [ Italiano] [ Español ] [ Français ] [ Deutsch ]
 

89° Capitulum Generale Ordinis Carmelitarum Discalceatorum
Avila 28 aprile - 18 maggio 2003

Notiziario * N. 14 
9.05.2003

 

 

 

 9 maggio 2003

            I nostri fratelli di lingua francese hanno animato la liturgia del giorno con la loro consueta bellezza di gesti e di canti. P. Robert Paul, commentando il vangelo, ha evidenziato  l’Eucaristia come pane dato per noi, pane vivo e vivificante, pane che ci fortifica nel cammino e nelle fatiche anche capitolari. 

            Abbiamo dedicato le assemblee generali e le relazioni dei gruppi linguistici di oggi all’Ordine Secolare OCD, alla sua situazione, alle sue possibilitá per il futuro e alle sfide che gli si presentano nelle diverse circoscrizioni dell’Ordine. P. Aloysius Deeny, Delegato Generale del Carmelo Secolare ci ha ricordato che il ramo secolare della nostra famiglia é nato con le monache carmelitane, cioé con il decreto pontificio del 7 ottobre  1452, sotto il Generale Soreth. Nel Carmelo Teresiano la prima Regola del Terz’Ordine fu approvata nel 1607. I 42.000 membri dell’Ordine Secolare attuale sono presenti in tutto il mondo, compresi paesi dove non siamo presenti noi, e la sua realtá cambia molto tra le diverse Province. In molti paesi le fraternitá crescono con adesioni di giovani e di persone ben motivate; crescono anche le Province che si attrezzano di progetti formativi molto seri per i laici che portano poi alla corresponsaqbilitá nell’aspostolato dell’Ordine.

            Negli ultimi anni sono nate 168 nuove fraternitá. Molte di esse si sono formate dopo la lettura dei testi dei nostri Santi Fondatori e come sbocco della ricerca di una vita spirituale piú intensa. Non sempre avevano prima conosciuto i nostri frati, e ci sono fraternitá che vedono frati scalzi solo 2 o 3 volte l’anno, in incontri molto intensi di formazione. Per il resto i laici si organizzano e curano la loro formazione da soli. In altri casi le fraternitá si incontrano presso nostri conventi o monasteri di monache, per la formazione, per qualche attivitá e anche condividendo con i Padri o con le monache alcuni momenti di preghiera.

            Rappresentanti del Messico, dell’Italia, della Spagna e delle Filippine ci hanno illustrato la situazione dell’Ordine Secolare nella loro zona, indicando crescita, difficoltá e attese. 

            Nei lavori di gruppo e nell’Assemblea plenaria finale si é evidenziata la necessistá che la formazione per l’Ordine Secolare sia ben strutturata, profonda e seria; curando in modo particolare la formazione dei formatori e anche degli stessi Assistenti, e questo, non solo per la formazione dei membri delle fraternitá, ma per diffusione della nostra spiritualitá fuori dei nostri ambiti e per la guida di gruppi di orazione o di studio dei nostri Santi, come giá si sta facendo in tante parti. 

            I fratelli di Aragona-Valenza ci hanno offerto due bei libri sulla storia della nostra presenza in Venezuela e nel Centro-America .

 
    
NEWS-NOTIZIE  *  CURIA  *  P. CAMILO MACCISE  *  SITI O.C.D  *  INDIRIZZI  *  OCDS
www.ocd.pcn.net
   Informazioni

Updated 09 mag 2003  - Page maintained by O.C.D. General House