Curia Generalizia dei Carmelitani Scalzi - Corso d'Italia, 38 - 00198 ROMA - Italia
email ocdinfo@pcn.net              Tel. +39-06-854431           Fax +39-06-85350206

[ ]  [ NEWS-NOTIZIE ]  [ CURIA ]  [ P. GENERALE ]  [ SITI O.C.D ]  [ INDIRIZZI ]  [ OCDS ]

   English    Italiano  Español      Français  Deutsch 

N o t i z i e    << N°  18 >>    15.02.2004
 ]         [ ]

 
FRATI:

GIOVANNI PAOLO II REGALA IL SUO ANELLO PAPALE PER IL QUADRO
DI SAN GIUSEPPE NELLA CHIESA DEI CARMELITANI SCALZI A WADOWICE
 

            Sua Santità Papa Giovanni Paolo II ha regalato al nostro convento di Wadowice, suo paese natale, il suo anello papale per decorare il quadro di San Giuseppe. La decorazione del quadro si farà il 19 marzo 2004, durante l´Eucaristia, presieduta dal card. Franciszek Macharski, arcivescovo di Cracovia, con la presenza di alcuni vescovi polacchi e rappresentanza dell’Ordine. La cerimonia è preceduta da una novena di 9 mercoledì. L’avvenimento ha suscitato molto interesse in tutta la Polonia e da alcuni giorni la notizia è divulgata dai mezzi di comunicazione. Ci congratuliamo con i nostri fratelli e sorelle di Polonia.

Pubblichiamo il testo della Bolla di sua Santità: 

Ad perpetuam rei memoriam! 

            “Ispirandosi al Vangelo, i padri della Chiesa fin dai primi secoli hanno sottolineato che san Giuseppe, come ebbe amorevole cura di Maria e si dedicò con gioioso impegno all'educazione di Gesù Cristo, così custodisce e protegge il suo mistico corpo, la Chiesa, di cui la Vergine santa è figura e modello” (Redemptoris Custos, 1).

            Nella mia città natale san Giuseppe, il secondo Patrono del mio Battesimo, elargisce la sua protezione sul Popolo di Dio dalla chiesa dei Carmelitani Scalzi “sulla Collina”, nella quale è venerato nel quadro dell’altare principale.

            Grato al solerte difensore di Cristo per la sua protezione, ispirandomi dal gesto del mio predecessore beato Giovanni XXIII, che nell’anno dell’inaugurazine del Concilio Vaticano II ha offerto il suo anello papale per la decorazine della mano di san Giuseppe nella concattedrale di Kalisz (cfr. Kronika Diecezji Wloclawskiej, 1963, nr 3-4, p. 66-77), offro nell’anno del venticinquesimo del mio Pontificato l’anello papale per una simile decorazione del quadro di Colui che nutriva il Figlio di Dio, venerato nella chiesa carmelitana wadowicese. Consegno questo dono al Padre Provinciale Szczepan T. PraÑkiewicz OCD.

            Che questo anello, simbolo dell’amore sponsale, che verrà imposto sulla mano di san Giuseppe nel quadro di Wadowice, ricordi ai suoi cultori, che il Capo dell’Alma Famiglia è “l'uomo «giusto» di Nazaret che possiede soprattutto le chiare caratteristiche dello sposo, il quale rimase fedele sino alla fine alla chiamata di Dio (…) e fu depositario dello stesso amore, per la cui potenza l'eterno Padre «ci ha predestinati ad essere suoi figli adottivi per opera di Gesù Cristo»” (Redemptoris Custos, 1, 17-18).

            E Carmelitani Scalzi, custodi fedeli della chiesa di Wadowice, accettando la mia gratitudine per tutto quello che dalla mia stessa infanzia ricevetti dalla scuola carmelitana di spiritualità, vogliano sull’esempio della loro santa Madre Teresa di Gesù contemplare in san Giuseppe il modello perfetto dell’intimità con Gesù e con Maria, Patrono della preghiera interiore e dell’infaticabile servizio ai fratelli (cfr. Vita, 6,6-8; 32,12).

            Che san Giuseppe ottenga alla Chiesa ed al mondo, come a ciascuno di noi, la benedizione del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. 

Vaticano, 16 ottobre 2003, nel venticinquesimo del mio Pontificato

Joannes Paulus II, pp. 

Roma. S. Maria della Scala
IL CARD. STANISLAS NAGY PRENDE POSSESSO
DELLA DIACONIA DI SANTA MARIA DELLA SCALA
 

            Il neo-creato Card. Stanislas Nagy, ha preso possesso, domenica mattina, 25 gennaio 2004, della Diaconia di Santa Maria della Scala a Trastevere a Roma. Erano presenti diversi rappresentanti della Chiesa Polacca, inclusi Cardinali, vescovi, sacerdoti, religiosi/religiose e laici, residenti a Roma. Da parte del nostro Ordine, hanno partecipato alla cerimonia P. Zdenko Kriziƒ, Vicario Generale, P. Arnaldo Pigna, Provinciale della Prov. Romana, P. Albert Wach, rappresentante della Prov. di Cracovia, oltre naturalmente a P. Dominic Nirmal Kumar, Superiore del convento di S. Maria della Scala e i Padri studenti della comunità.

            L’Eucaristia è stata concelebrata da oltre 40 sacerdoti. All’inizio della Messa è stata data lettura della Bolla di assegnazione della Diaconia. Durante la preghiera dei fedeli, oltre a pregare per il Papa e per il Card. Nagy, si è pregato anche per il nostro Ordine, perché in ogni angolo della terra facciamo rivivere lo spirito mistico dei santi carmelitani che nei secoli hanno costellato il firmamento del necrologio della Chiesa universale. 

CONGRESSI REGIONALI DELL’ORDINE 

Diamo a conoscenza le date di alcuni Congressi previsti in alcune zone dell’Ordine: 

Africa:Congresso per i formatori dell’Africa: dal 5 all’11 sett. 2004 a Yaoundé (Cameroun) 

America Latina: - Congresso di Spiritualità della CICLA: dal 25 ott. al 1º nov. 2004 a Los Andes (Cile)
-
 Corso per formatori dell’America Latina: dal 17 ott. al 17 nov. 2004 a Medellín (Colombia)

Europa: Incontro dei responsabili della pastorale vocazionale delle Province Europee e dell’area mediterranea: dal 6 al 9 sett. 2004 a Marco de Canaveses (Portogallo) 

Un nuovo Santuario a N.S. del Monte Carmelo in Kerala (India) 

Vicino a Thekkady, un famosissimo parco naturale, e a Peerumedu, con un lussureggiante paesaggio sulla montagna, assai frequentato dai turisti che visitano l'India, si trova il Monastero carmelitano di Kuttikanam, fondato 110 anni fa. Questo luogo storico si è ora arricchito di un nuovo edificio: il Santuario. Esso è stato consacrato da S.E. Mons. Daniel Acharuparambil, OCD, Arcivescovo di Verapoly. Questo Santuario è stato pensato anche come reliquiario degli insigni Missionari Carmelitani che hanno evangelizzato la regione più di un secolo fa. La missione era stata affidata fin dalle sue origini alla provincia di Navarra, finché, nel 1962, fu creata la provincia di Manjummel.

MONACHE:

Carmelo di Basse Terre – Guadalupe

Il 7 dicembre scorso, il Carmelo "Nostra Signora della Risurrezione" ha celebrato il 50° anniversario di presenza a Guadalupe. In un'ampia esposizione è stata ricostruita la storia del monastero situato vicino a Soufrière, una fumante montagna che richiama il ricordo del profeta Elia. Per l'occasione è stata celebrata  nel cortile del monastero una solenne Messa, presieduta da Mons. Cabo, con grande partecipazione del clero e della gente locale, e animata da canti eseguiti da coro con strumenti. L'omelia è stata tenuta da P. Robert Paul, Definitore Generale, richiamando alla memoria i profondi valori del Carmelo,  con particolare riferimento al profeta Elia e alla Santa Madre. 

Associazione "Nostra Signora del Carmelo" in Terra Santa

Le Carmelitane della Terra in cui è nato e vissuto il Signore sono liete di comunicare l'indirizzo del loro nuovo sito internet: www.carmelholyland.org. "E' un piccolo regalo a tutta la famiglia carmelitana e a tutti gli amici (che)".


     

   English    Italiano  Español      Français  Deutsch

NEWS-NOTIZIE  *  CURIA  *  P. GENERALE  *  SITI O.C.D  *  INDIRIZZI *  OCDS
www.ocd.pcn.net (Home)
   informazioni    -    webmaster (d.v.c.)


Updated 12 feb 2004
Page maintained by O.C.D. General House